ATTENZIONE: spedizione è gratuita per ordini superiori a 29€

CENTRO

‘’Oddio ho la pelle grassa!’’ 3 semplici life hack per ripristinare l’equilibrio.

Hola guapa! 

Ormai ti sei convinta: fare skincare prendendoti cura della tua pelle nel modo più adatto è fondamentale! Abbiamo già identificato ed analizzato le tipologie di pelle più comuni, se ti sei persa l’articolo puoi leggerlo qui, ed ora che sai qual è la tua tipologia di pelle, siamo qui per aiutarti a scoprire come deve essere trattata. 

Appartieni al team della pelle grassa? Anche se questa tipologia non è tra le più facili da gestire, niente panico, in questo articolo ti sveleremo 3 life hack, ovvero trucchetti, per saper prendere la tua pelle nel modo giusto e ripristinarne l’equilibrio! 

La cute grassa è caratterizzata da un’eccessiva produzione di sebo che oltre ad un fattore estetico, l’aspetto lucido ed unto, causa l’ostruzione dei pori e di conseguenza la

comparsa di imperfezioni. Troppo sebo dunque può significare sporco, infezioni, brufoli e la necessità di usare tanto trucco per coprire le imperfezioni, con scarsi risultati sulla tenuta. Un sottotipo di pelle grassa è quello asfittico: dal termine asfissia, in riferimento alla mancanza di ossigeno. Toccando la pelle si possono sentire ruvidità, sebo denso e cellule morte: questo mix di pelle grassa e secca se non viene esfoliato non dà possibilità alla pelle di “respirare” in modo adeguato e crea un colorito grigio o giallognolo. 

Ma attenzione! Con una rimozione aggressiva e non graduale del sebo si rischia di ottenere il risultato opposto a quello desiderato. Il nostro compito, invece, è quello di sgrassare la pelle senza esagerare. Parola d’ordine: esfoliare gradualmente per seboregolarizzare la nostra pelle grassa. 

Life hack numero 1: 

La doppia detersione 

Questo tipo di detersione è particolarmente adatto alla pelle grassa e consiste nell’utilizzo di due differenti tipologie di detergenti usati in un’apposita sequenza

1. Detersione per affinità

Come prima fase viene utilizzato un detergente a base oleosa, applicando il prodotto direttamente sulle mani si massaggia il viso per qualche minuto e poi si risciacqua con acqua fredda o tiepida. L’olio aiuta a sciogliere il trucco e lo sporco sul viso e a rimuoverlo in modo piacevole. 

2. Detersione per contrasto

Il secondo step consiste nell’utilizzo di un detergente schiumogeno che aiuta a rimuovere eventuali residui del passaggio precedente e ad ultimare la pulizia completando la detersione. 

Life hack numero 2: 

L’esfoliazione graduale 

L’epidermide, lo strato più superficiale della nostra pelle, è formata a sua volta da 4 strati, in alcuni punti 5. Partendo dallo strato più profondo dell’epidermide, le cellule maturano e si spostano verso la superficie. Man mano che le cellule salgono verso gli strati, perdono la loro vitalità e quando raggiungono la superficie sono morte. Questo processo di rigenerazione ha una durata di 25 giorni, ma nel caso della pelle grassa deve essere accelerato per far sì che il sebo in eccesso non si mescoli con le cellule morte.

L’esfoliazione è un passaggio che dobbiamo compiere per aiutare la nostra pelle a rimuovere lo strato superficiale ed eliminare tutte le impurità. 

In questo caso per svolgere un’azione delicata è meglio fare un’esfoliazione graduale senza ricorrere a soluzioni troppo aggressive, usando un peeling tutte le sere che progressivamente darà un aspetto più liscio e sano alla pelle. La cute risulterà così levigata e compatta migliorando le piccole imperfezioni presenti sul viso. 

Life hack numero 3: 

La giusta idratazione 

Contrariamente a quello che si potrebbe credere, anche la pelle grassa ha bisogno di essere idratata, ma nella maniera corretta! È importante scegliere una crema leggera dalla texture fluida che vada ad idratare riequilibrare la pelle, e che si assorba rapidamente lasciandola morbida e setosa. 

Se invece non si sente il bisogno di mettere la crema, si può utilizzare uno siero con principi attivi idratanti che grazie ad una texture leggera si assorbe molto rapidamente, garantisce la massima nutrizione e lascia la pelle vellutata. 

Abbiamo quindi capito che il sebo in eccesso può mischiarsi con le cellule morte rischiando così di occludere i nostri pori e non far ‘’respirare la pelle’’. Possiamo evitare che questo accada usando i prodotti affini al nostro tipo di pelle, per purificare, esfoliare ed assorbire il sebo in eccesso. 

Nei prossimi articoli vedremo come trattare le altre tipologie di pelle: secca, normale e mista, intanto vieni a scoprire la nostra skincare tropicale pensata appositamente per pelli grasse!

SCOPRI I NOSTRI PRODOTTI IN PROMOZIONE

Articoli recenti

prenota un trattamento!

Regalati un'esperienza di assoluto relax

Cliccando sul pulsante si aprirà un collegamento per la chat Guapa su Whatsapp

COSA CERCHI?

Non sai di cosa hai bisogno?
Rispondi a queste due domande!